Links


 

22/06/19
aggiornate pagine
Eventi 2014-2019
Comandanti 510th

 

Home.html
Comandanti 31FW
Comandanti 510th
Comandanti Onorari
Il mio volo con F16
Eventi 2000-2011
Eventi 2011-2013
Eventi 2014 2019
Buzzettes in Fiera
Articolo Stampa
Storia Squadron
Air show Jesolo
Viaggi Trip
Fini Flight
Link Utili
Filmati
Gadget
Patch

 

 

Telephone Remarks From Norfolk, Virginia, to United States Troops at Aviano Air Base in Italy April 1,1999

The President -.

Colonel Nichols, I know youíre about to leave on a mission. I just called to tell you weíre proud of you, and we appreciate
 you and all your Buzzards there at tne 510th and all the other people who are carrying out this difficult mission.   
 And you may know that Iím down in Virginia, and I just met with some service families to tell them how much I appreciate  their Sacrific e  And I know manv of vou have families back, home pulling for you, as well.
 So I just want to tell you that and tell you how proud we are. Iím here with Secretary' Cohen and General Shelton  and a  number of other people from Washington, and weíre all there for you.

Lt. Col. David Nichols. - 
 Thank you, Mr. President, sir. You have the 81st and the 23d Fighter Squadrons here also. Itís a great team. And we are truly honored
 to  have the privilege to hear your voice this afternoon.

The President. - 
 Well, thank you. I know that Iím taking you almost up to your departure time, and I donít want to keep you late for your mission. But you   just know weíre all proud of you, and what youíre doing is very important for our countrv and for the future of the w'orld. And we thank you  very much.

       Goodbye.
NOTE: The President spoke at 12:46 p.in. from the dining room of die Pennsylvania House at Norfolk Naval Station, to Lieutenant Colonel  Nichols, USAF, Commanding Officer, 510th Fighter Squadron. A tape was not available for verification of the content of these remarks 

Dopo la fine della seconda guerra mondiale e fino a Marzo del 1994 L'aereporto Italiano PAGLIANO E GORI di AVIANO ospitava un reparto di appoggio all'aereonautica Statunitense nell'ambito dei programmi NATO di difesa comune. Spesso alcuni squadroni di volo erano ospitati per brevi periodi a scopo addestrativo. Dopo la caduta del muro di Berlino, si rende necessaria una revisione degli assetti strategici e della presenza Statunitense sul territorio Europeo, che ha consentito il ritiro di ingenti forze da tutte le nazioni della NATO, e un ridispiegamento di alcuni reparti operativi per far fronte all'aprirsi di nuovi "teatri". Nell'Aprile del 1994 viene ridispiegato su questa aviosuperficie il 31st Fighter Wing dell' USAFE.  Nel 1997, l'allora Brigadier Generale Charles F. "CHUCK" Wald,  comandante del Wing , per avvicinare i cittadini Italiani alle famiglie  Statunitensi giunte da poco, dopo l'arrivo ad Aviano di due squadroni di volo ed altri reparti operativi, con un massiccio impatto anche economico, determinato dalla presenza di numerose famiglie di molti militari Americani, per il nostro territorio,  Wald diede avvio ad un programma sociale chiamato HONORARY SQUADRON COMMANDER - COMANDANTI ONORARI DI SQUADRONE. Lo scopo di questo programma si riassume in queste parole: Avvicinare e far conoscere ai militari Statunitensi, alle loro numerose famiglie le usanze e le eccellenze in campo turistico, culturale e anche alimentare del nostro territorio. Mentre i fortunati Italiani chiamati a far parte di questo programma, vivendo a stretto contatto con i reparti operativi, avrebbero potuto condividere momenti della vita e del lavoro dei loro omologhi Statunitensi. Diffondendo lo spirito di amicizia reciproca che lega le nostre due nazioni.
24 anni anni sono trascorsi da allora, molte famiglie si sono avvicendate, come  accade a chi  lavora nell'ambito militare, molte amicizie si sono consolidate, e molti fra noi continuano a corrispondere anche per mezzo dei social media, con chi oggi si trova a migliaia di kilometri di distanza, in nazioni molto diverse, con popoli tanto diversi, con usanze diverse.

Tuttavia il ricordo positivo della nostra terra rimane. I colori, i profumi, le persone, che fanno del Friuli Venezia Giulia una terra unica, restano sempre marcati nel profondo del cuore dei nostri amici Americani.

Queste Pagine servono a ricordare i bei momenti trascorsi assieme, e i tanti sacrifici di queste famiglie, le famiglie che lavorano nell' United States Air Force.

 

sito in continuo aggiornamento, rimanete in contatto

presto inseriremo nuove pagine e nuove foto